Highligths

Il segreto di una strategia di contenuti intelligenti

Personas - Parte 1

Molte aziende sono ben consapevoli del fatto che produrre contenuti casualmente non produrrà risultati e non condurrà da nessuna parte. Con una strategia di contenuti, possono creare ordine, significato, efficacia, obiettivi e misurabilità. Ma sicuramente è più facile a dirsi che a farsi!

Benvenuti nella prima parte di questa nuova serie di guide su come iniettare l'intelligenza necessaria nella tua strategia basata sui contenuti. Sarà un lungo viaggio, quindi mettiti comodo e assicurati di avere una buona e capiente tazza di the.
 

Chi c'è per primo?

Prima di sventolare la tua ipotetica lista dei must-have, c'è bisogno che un gruppo di persone sia dalla tua parte se vuoi avere una minima possibilità di farcela. Il tuo "pubblico"! Ti dice qualcosa? Sì, sai cosa significa "pubblico", ma ricordati di nuovo: chi sono? Faresti meglio a conoscerli bene prima di iniziare qualcosa.

Una strategia dei contenuti dovrebbe essere pensata con testi e targeting basati sulla persona. È impossibile avere una conversazione con qualcuno se non sappiamo chi è, cosa è e di cosa vuole parlare. Quindi è fondamentale che passiamo del tempo a identificare e conoscere chiaramente il nostro pubblico di destinazione. E dovremmo conoscere il nostro pubblico così come conosciamo il nostro marchio. Dovremmo sapere chi è il nostro mercato di destinazione primario, non solo i dati demografici, ma la sua idea relativa ai prodotti che offriamo.

Di cosa hanno bisogno? Questi sono i must-have del prodotto che dobbiamo offrire per essere in gioco. Cosa vogliono, cosa non hanno e cosa ci rende diversi dagli altri? Quali prodotti (in competizione con i nostri) utilizzano attualmente?

Tutto questo significa che devi conoscere il loro titolo professionale, il loro livello di istruzione, se sono creativi, agenti, tecnici, stacanovisti, smirker irriverenti... In poche parole dovresti essere in grado di estrarre il tuo pubblico da una gamma generica di profili.


PERSONA... PERSONIFICATA!

È chiaro che devi costruire un quadro esatto del tuo Buyer Persona. Ma che tipo di informazioni ti aiuteranno a raggiungere questo obiettivo? Per fortuna, questo è l'obiettivo di questa prima parte. Con questo in mente, iniziamo dividendo le informazioni necessarie in sezioni.

IL LORO RUOLO E I LORO OBIETTIVI
  • Qual è il loro titolo professionale?
  • In cosa consiste la loro attività?
  • Quali compiti/responsabilità sono assegnati al loro ruolo?
  • Di quali conoscenze/competenze hanno bisogno?
  • Quali tecnologie utilizzano nel loro lavoro quotidiano?
  • Chi è il loro superiore? Gestiscono una squadra? Possiedono qualche autorità?
  • Che ruolo svolgono nelle decisioni di acquisto?
  • Come si misura il successo nel loro ruolo?

LE LORO SFIDE

  • Come definiresti le loro più grandi sfide?
  • Che cosa fanno per superare queste sfide?
LA LORO AZIENDA

 

  • In quale settore industriale è l'azienda per cui lavorano?
  • Dove ha sede l'azienda?
  • È indipendente, fa parte di un gruppo, è un indipendente?
  • Qual è la dimensione della loro azienda (ricavi, filiali, dipendenti)?
  • Esternalizzano, collaborano ai progetti?
  • Come si procurano lavoro?
COME RACCOLGONO INFORMAZIONI
  • Dove reperiscono nuove informazioni?
  • Quale pubblicazione, blog, influencer leggono/seguono?
  • Quanto tempo dedicano all'educazione?
  • Usano podcast, webinar, YouTube?
  • Partecipano agli eventi? Quali?Come espositori o visitatori?
  • A quali associazioni, social network, enti di beneficenza appartengono?
  • Come sviluppano le nuove relazioni commerciali?
SFERA PERSONALE
  • La loro età
  • Stato familiare
  • Livello di istruzione
PREFERENZA DI ACQUISTO
  • Come preferiscono discutere le decisioni di acquisto (tramite e-mail, telefono, personalmente)?
  • Con quale frequenza investono nelle nuove tecnologie?
  • Una persona decide sugli acquisti o c'è un comitato? Chi sono i membri? Quali sono i loro ruoli/poteri decisionali?
  • Qual è il loro processo tipico per l'acquisizione di nuove tecnologie?
  • Quanto dura la decisione di acquisto?
Ora hai un quadro chiaro di chi sono i tuoi Buyer Persona e puoi iniziare. Potrebbe sembrare bizzarro, ma le Personas devono essere vive tanto quanto quelle reali. Ciò significa che dovresti dare loro un nome e riferirti a loro chiamandoli per nome, disegnare figure di Personas che li rappresentano, dare loro vestiti, capelli, conoscere i luoghi che frequentano, il linguaggio che usano, il modo in cui si definiscono. Ogni piccolo dettaglio che ti porti un passo più vicino a capire chi sono, è essenziale per garantire che almeno sai a chi è destinata la tua strategia per i contenuti.


Arriviamo al punto!

Ora che abbiamo identificato il nostro obiettivo primario, in che modo dovremmo comunicare con loro per farli pensare di provare il nostro marchio? Ogni azienda ha qualcosa da dire, e abbiamo bisogno di sapere cosa vogliamo dire e trasmettere in modo che sia rilevante, interessante e convincente per il nostro pubblico. A chi stiamo parlando? Dobbiamo dare vita a quel pubblico. Dobbiamo determinare tutte le informazioni essenziali di cui abbiamo bisogno per collegare le loro vite al nostro marchio.

— Sappiamo già cose cos'è rilevante per noi per relazionarsi con loro? Abbiamo una chiave per comprendere come il nostro pubblico interagisce con noi e come percepisce il nostro marchio e che possiamo utilizzare a nostro vantaggio per garantire la nostra connessione con loro?

— In che modo pensano? Possiamo influenzarli e come?
Dobbiamo assicurarci di dare forma a quelle persone che non conoscono il nostro marchio e rafforzare i nostri valori in quello che facciamo. Cogliendo le loro opinioni e conoscendo i marchi a cui si associano, possiamo definire il nostro tono di voce. Dobbiamo influenzare il loro pensiero prima di poter influenzare il modo in cui agiscono.

— Cosa vogliamo comunicare loro? Qual è la nostra idea che vogliamo trasmettere?
Quando si parla con loro, è essenziale che la nostra idea principale sia quella che li raggiunge Come possiamo convincerli a fidarsi di noi? Tutto ciò che diciamo loro deve essere registrato. Ci sono valori che il nostro marchio può offrire loro in modo coerente?

— Qual è la chiave della nostra strategia di comunicazione? Quale obiettivo dovrebbe raggiungere

— Come possiamo avere valori aspirazionali che il nostro pubblico vorrebbe condividere? Abbiamo un atteggiamento di marca? Cos'è?  Quali emozioni dovremmo suscitare? Siamo convenzionali, spigolosi, sicuri di noi stessi o umoristici?

— A livello emotivo, come le persone percepiscono il nostro marchio? E razionalmente stiamo pensando alla narrazione dei benefici e delle caratteristiche del nostro marchio? Lo facciamo in modo emozionante e motivante.

— Comprendendo il nostro pubblico e il nostro mercato, possiamo assicurarci di essere sempre sui canali frequentati per il nostro pubblico? E conoscendo i luoghi in cui vanno per informarsi e familiarizzare con i nuovi prodotti, solo allora possiamo catturare la loro attenzione, e garantire che siamo in grado di nutrirli lungo il funnel di conversione.

Quali sono le tue esperienze per stabilire la tua strategia per i contenuti? Come si fa a implementare le fasi trattate in questo articolo? Ci sono alcuni metodi che hai trovato meglio di altri? Ci piacerebbe leggere di loro.
Condividili scrivendoci. Ci piacerebbe discuterne insieme a te senza nessun impegno reciproco.

 

Ogni giorno, senza saperlo, hai un contatto
diretto con il risultato del nostro lavoro


Exetera è partner digitale di aziende che fanno parte della tua vita quotidiana. Scopri i clienti che hanno già scelto Exetera.
 

say hello
inviaci la tua richiesta